È vietata la riproduzione dei testi senza l'indicazione della fonte
   www.de-vrouwe.info

per le immagini è necessario il permesso scritto.

Qui aprite la pagina web ufficiale della fondazione Vrouwe van alle Volkeren.

Stampa E-mail

IDA NELLA CERCHIA FAMILIARE

Negli anni movimentati delle apparizioni, la famiglia Peerdeman diventa sempre più unita. Ovviamente, gli eventi straordinari collegati alla veggente non rimangono del tutto segreti, tanto più che due apparizioni avvengono in pubblico, nella chiesa di S.Tommaso. L’autorità ecclesiastica reagisce con riservatezza ad ogni evento straordinario e rifugge da pubblicità. Ciò corrisponde all’indole di Ida, aliena da ogni sensazionalismo attorno alla sua persona. Ella si considera solo uno strumento, così come le aveva detto la Signora. È così riservata da respingere bruscamente una visitatrice che, mossa da senso di ammirazione e di rispetto, le accarezza il braccio. In seguito, chiariti i loro sentimenti, diventano amiche.

Per Ida sono di grande sostegno il suo direttore spirituale e la sicurezza procuratagli dai familiari. Quando soffre e piange, anche gli altri soffrono e piangono. Non mancano però i momenti belli nella cerchia familiare. Tutti hanno un forte senso musicale, tanto che sovente cantano e suonano in casa. A Natale organizzano un vero e proprio concertino. Oltre ad essere una buona violinista, Ida ama dipingere e ricamare.

Nonostane gli avvenimenti soprannaturali, Ida rimane una persona con i piedi per terra, una donna a cui piacciono i vestiti alla moda, tutto ciò che è bello e, entro limiti modesti, anche i gioielli. Assieme ai suoi cari ricorda con entusiasmo le felici vacanze nelle Dolomiti, in Baviera o in Svizzera.

Con generosità ama sorprendere le persone care con regalini particolari, accuratamente scelti. E non dimentica mai di inviare una bella cartolina ai nipoti, anche se si assenta solo per un giorno o due.

Esternamente, la sua vita semplice e modesta non si differenzia da quella delle tre sorelle maggiori.

Foto di famiglia

Seduti, da sinistra: Truus Peerdeman, Ida Peerdeman, Jo Groothues Heidkamp-Peerdeman e P. Spauwen SJ

In piedi, da sinistra: Cas Kerstholt, un amico di famiglia, Gé Peerdeman, Lies Kerstholt, Afra Peerdeman-Bos e suo marito Pieter Peerdeman, l’unico fratello, con i loro due figli Jan e Hélène van der Heijden-Peerdeman.


Ida Peerdeman faceva parte della ‘MILITIA JESU CHRISTI’ che, in origine, era un ordine cavalleresco per la protezione dei conventi domenicani. Dal 1870 divenne un’organizzazione laica mariana indipendente a difesa della fede cattolica.

In una visione, S.Domenico aveva indicato ad Ida il portale del convento di Sens dicendole: “Devi entrare qui”.

Il 13 ottobre 1968 ella divenne membro del movimento e a Sens ricevette il “mantello della Milizia”.

Il 31 maggio 1969, in occasione della sua prima promessa data solennemente nella Chiesa reale parigina di St-Germain l’Auxerrois, il gran maestro, fratel Emmanuel Houdart de la Motte, le chiese di recitare la preghiera della Signora di tutti i Popoli davanti alla comunità festosamente riunita.

Parigi, 31 maggio 1969
Ida Peerdeman è insignita ‘gentildonna’
della ‘Militia Jesu Christi’.“


Il 25 febbraio 1950
Zia Ida scrisse la preghiera seguente nell’album delle dediche di sua nipote Hélène van der Heijden-Peerdeman:

O Signore,
insegnami a congiungere le mani
nella gioia e nel dolore.
Insegnami a credere, ad aver fiducia
e ad essere paziente per tutta la vita.
Insegna alla mia anima a capire sempre
ciò che tu, mio Dio, vuoi da me.
Insegnami a dimenticare la mia volontà
per fare nel silenzio ciò che tu mi insegni.
Amen.

“Ho ricevuto questa preghiera da Padre Teppema OP
il 13 agosto 1921, giorno del mio 16° compleanno.
La recito ogni giorno”.
Ida Peerdeman

 












“Figlia, pongo nel tuo grembo
gli esseri umani di tutto il mondo.
Guardami e abbi fiducia!”
Messaggio del 1° aprile 1951



Dalla Biografia:
Ida Peerdeman – La veggente di Amsterdam
di P. Paul Maria Sigl, 2005

 
 
  • Deutsch (DE-CH-AT)
  • Italian - Italy
  • Nederlands - nl-NL
  • Español(Spanish Formal International)
  • French (Fr)
  • English (United Kingdom)