È vietata la riproduzione dei testi senza l'indicazione della fonte
   www.de-vrouwe.info

per le immagini è necessario il permesso scritto.

Qui aprite la pagina web ufficiale della fondazione Vrouwe van alle Volkeren.

Stampa E-mail

Gli avvenimenti di Akita –
una prova irrefutabile per Amsterdam

Japan akita

Quanto Maria desideri che la sua venuta ad Amsterdam non passi inavvertita lo dimostra in modo toccante ad Akita, in Giappone. Ad Akita i miracolosi eventi ebbero inizio in modo del tutto inappariscente con un’unica piccola immagine di preghiera della Signora di tutti i Popoli. Akita è quindi frutto dell’Azione mondiale.

Negli anni 60 un sacerdote tedesco aveva offerto un’immagine con la preghiera in giapponese ad un piccolo convento di suore nel Giappone settentrionale. Allorché la suora addetta all’istruzione delle novizie ricuperò la salute grazie alla preghiera della Signora di tutti i Popoli, in segno di gratitudine la Superiora commissionò ad uno scultore buddista una statua in legno sul modello dell’immagine raffigurata nella preghiera di Amsterdam. In seguito, questa statua della Signora di tutti i Popoli, della Corredentrice, sparse lacrime per oltre un centinaio di volte, effuse un sudore profumato e sanguinò dalla ferita alla mano destra.

Msgr. Ito



Il vescovo Ito (a sinistra), che ne fu testimone oculare, consultò il cardinale Ratzinger e dopo approfondito esame attestò l’origine soprannaturale dei messaggi colà pervenuti.


Il 24 giugno 1988 il vescovo Ito si recò in pellegrinaggio alla Cappella della Signora di tutti i Popoli ad Amsterdam, dove celebrò la Santa Messa alla presenza della veggente e delle sue sorelle.




 





Dalla conferenza di P. Paul Maria Sigl,
L'ecumenismo divino tramite la Signora di tutti i Popoli
Amsterdam, 31 maggio 1998



 
 
  • Deutsch (DE-CH-AT)
  • Italian - Italy
  • Nederlands - nl-NL
  • Español(Spanish Formal International)
  • French (Fr)
  • English (United Kingdom)